Sabbie mobili

hand-57312_640

La situazione è difficile e complicata.
Sabbie mobili da cui, per quanto urli, ti disperi, ti agiti, non hai come fine che essere lentamente inghiottita.
Un appiglio? Nessuno. Un aiuto? Nessuno.
I piedi, le caviglie, piano piano anche le gambe, inesorabilmente si immergono nella melma collosa e ad occhi aperti e con la coscienza sveglia, ti vedi sciogliere in quell’abbraccio.
Questo mi è stato raccontato con un filo di voce.
La risposta? Non la conosco, ascolto immobile e silenziosa.
Quale fuga? Quale altro obiettivo? Quale avventura, se il pensiero è di ritrovarsi nella stessa condizione tra un anno, due, tre?
Chiudere la saracinesca, no.
La speranza che non sia? Forse.
La paura? Certo.
Se avessi delle braccia lunghissime e forti, ti salverei.

Annunci
di Margie Inviato su Caos

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...